Copy
numero 23 | dicembre 2022
Illustrazione di Lucia Amaddeo
Ciao <<Nome>>!

New York ci guarda dall’altra parte dell’oceano come un miraggio concreto. Avvertiamo la sua forza elettrica, la sua vibrante atmosfera fatta di un tempo che corre più veloce della storia, già proiettato nel futuro, che ci sopravanza e – come la luce del Sole – giunge sempre in ritardo per chi lo fissa. Penetrata nelle nostre vite tramite il canale degli schermi, della musica, del teatro, della letteratura, New York è di certo uno dei riferimenti costanti della vita politica e culturale di noi occidentali. 

In questo numero della Newsletter di Frammenti Rivista abbiamo tentato di esplorarne i mille volti, tracciando un profilo della Grande Mela capace di rispecchiare, almeno in parte, il nostro presente. 

Vedremo come lo spirito della città di New York sia incarnato nella filosofia del grande pragmatista americano John Dewey, passando poi per le avventure del giovane Holden, l’immagine di una generazione alla ricerca della ribellione. Ma New York, come detto, è anche la città del cinema, o meglio, nata per il cinema, come se essa stessa fosse un vero e proprio palcoscenico, calcato da alcune delle celebrità più note di tutti i tempi. E infine l’arte: avamposto della sperimentazione, scopriremo il legame strettissimo che lega la città – col suo dinamismo estetico – all’arte contemporanea. 

Questo e molto altro nella Newsletter di dicembre, interamente dedicata a New York.

Buona lettura!
Giovanni Fava

P.S. Ti ricordo che l'accesso integrale agli articoli della newsletter è riservato agli abbonati al FR Club: se non l'hai ancora fatto, inizia subito la prova gratuita di 30 giorni e poi decidi se rimanere o se disdire. Scopri di più qui.

Indice

Prima di New York (e pure di Nieuw Amsterdam)

di Daniele Rizzi
 
Anche il 15 aprile 1524, come accadeva da una trentina d’anni senza soluzione di continuità, un navigatore europeo stava esplorando le coste delle Americhe, sospinto in varia misura dalla ricerca di gloria, ricchezza, nuove rotte commerciali. Era nato nel Chianti da una famiglia nobile e il suo nome era Giovanni da [...]
Continua a leggere

New York, la città nata per il cinema

di Daniele Falleti

New York, la città più popolosa dell’Occidente, la più conosciuta, la più iconica, la più rappresentata e idealizzata dal mondo intero. Caratterizzata da una vasta multietnicità, la Grande Mela può essere definita la capitale del mondo, simbolo del sogno americano che smuove le masse e fa brillare gli occhi. Ma non è tutto oro quel che luccica, perché New York possiede anche dei lati oscuri che, seppur non ne inficino il fascino, non vanno [...]

Come New York ha rivoluzionato il mondo dell'arte

di Rebecca Sivieri, Arianna Trombaccia e Sofia Di Gravio

New York, detta anche la «Grande Mela», è oggi la Mecca dell’arte contemporanea, metropoli giovane e all’avanguardia per antonomasia, tuttavia per molto tempo ha avuto un ruolo subordinato rispetto all’Europa, in particolare a Parigi, epicentro delle nuove tendenze artistiche fino agli anni ‘20 del Novecento. [...]
L'accesso integrale agli articoli della newsletter di Frammenti Rivista è riservato agli abbonati al FR Club: inizia subito la prova gratuita, e poi decidi se mantenere l'iscrizione o annullarla! Scopri di più.

New York, «vertigine della libertà» di un ragazzino che diventa uomo

di Francesca Cerutti
 
Se davvero volete sentirne parlare, la prima cosa che vorrete sapere sarà dove sono nato, e che schifo di infanzia ho avuto, e cosa facevano e non facevano i miei genitori prima che nascessi, e altre stronzate alla David Copperfield, ma a me non va di entrare nei dettagli, se proprio volete la verità. […] Vi racconterò giusto la roba da matti che mi è capitata sotto [...]

John Dewey e lo specchio della natura

di Giovanni Fava
 
John Dewey fu senz’altro tra i protagonisti della scena filosofica mondiale della prima metà del ‘900 e della filosofia americana in particolare. Ma non basta. Dewey è stato il pensatore che forse ha inciso più profondamente nella vita culturale e politica degli Stati Uniti nei primi decenni del Novecento. Nato nel 1859 a Burlington, nel Vermont, muore quasi un secolo più tardi, nel 1952 a New York. A New York, per l’appunto: la New York frenetica, viva, brulicante; la New York dell’azione; della [...]
Chi siamo - Manifesto - Sostienici
Facebook Facebook
Twitter Twitter
Instagram Instagram
Website Website
Copyright © 2022 Il fascino degli intellettuali, All rights reserved.


Vuoi cambiare come ricevi le mail?
Puoi aggiornare le tue preferenze o disiscriverti.

Email Marketing Powered by Mailchimp